domande ricorrenti kikiamo

Ho capito bene l’investimento per aprire un negozio Kikiamo è di euro 13.800 cosa comprende questa cifra?
In genere l’investimento di euro 13.800 è per un negozio di metri quadrati 20 comprende l’arredamento completo quindi a titolo esemplificativo: il banco cassa, gli arredi a parete, le gondole centrali, l’espositore per le vetrine 2 insegne una interna l’altra esterna, busti manichino, le grafiche di comunicazione interna. Oltre all’arredamento completo vengono forniti shoppers e confezioni regalo oltre a gadgtet promozionali per l’apertura. Sempre nei 13.800 euro vengono forniti la licenza d’uso del software, i servizi di progettazione architettonica del negozio dalle opere murarie, alla pitturazione, all’impianto elettrico e alla disposizione degli arredi. Sempre nei servizi sono inclusi i corsi di formazione iniziale in sede con spese di vitto alloggio e di pernottamento. Tutta la fase start up con i relativi servizi di consulenza iniziale sono compresi nell’investimento.
In genere quando si identifica il punto vendita e sempre nella fase preliminare di valutazione, viene confermata la cifra d’investimento se il negozio supera i 20 metri quadrati ma questa oscillazione non supera mai il 20% della cifra dei 13.800 euro.

Quali sono gli altri costi da sostenere oltre ai 13.800 euro?
In genere bisogna valutare i costi degli affitti anticipati in deposito al proprietario dell’immobile, i costi della eventuale ristrutturazione da valutare da negozio a negozio, il costo dell’ impianto elettrico e del condizionamento. Da non tralasciare costi relativi ad allaccio utenze e bollettini per adempimenti amministrativi in comune.
Qualche tassa iniziale ad esempio tassa sulle insegne o sui volantini.
Costo della fiscalizzazione del registratore di cassa e acquisto della penna ottica

Posso aprire in un centro commerciale?

Si è possibile aprire in centro commerciale , bisogna però fare attenzione ai costi di gestione e condomniali che prevendo i centri ,inoltre se è vero che i centri commerciali fatturano di più bisogna valutare che poichè l’apertura al pubblico quasi sempre è dalle 9 del mattino alle 21 di sera c’è bisogno di far un attenta valutazione considerando che occorrerà avere personale dipendente oltre al lavoro attivo dell’affiliato naturalmente poichè il commercio lavora di picchi i periodi come Dicembre, Pasqua , Saldi e anche il sabato e la Domenica le presenze massicce di persone consentono incassi notevolmnete superiori alla media. 

I prezzi che ho visto sul sito sono gli stessi per i clienti?

 Si , il sito www.kikiamo.it ha  il collegamento allo shop al link www.kikiamobijoux.it Il portale è uno strumento per il riassortimento ai punti vendita e in tempo reale subisce le variazioni delle quotazioni dei prezzi , quali a titolo semplificativo promozioni, saldi , nuovi arrivi . Il portale è concepito come uno strumento per il riassortimento dell’affiliato Kikiamo dove ogni giorno in base a quelli che sono i trend vengono inseriti i prodotti per riassortire le merci e le vendite dei singoli punti vendita , questo sistema permette all’affiliato di poter scegliere i prodotti in base ai gusti , alle richieste dei clienti locali.

L’Italia è stretta e lunga anche le condizioni cliemtiche sono spesso differenti e per adeguare l’assortimento al mercato locale l’affiliato potrà scegliere comodamente dal suo punto vendita quelli che sono i prodotti che secondo il suo libero apprezzamento quelli che sono i prodotti che possono maggiornamete andare. Quindi ogni negozio Kikiamo e in partenza avrà un allestimento che comprende un pò di tutto , abbigliamento, accessori, borse , bijoux , con il passere del tempo in base a quelle che sono le sensazioni e i dati di vendita potrà focalizzarsi su dei prodotti piuttosto che su altri. Abbiamo studiato questo sistema perchè pensiamo che se un’ affiliata  sceglie un prodotto che le piace sia in termini di design , stile e prezzo più facilmente lo proporrà alle proprie clienti .

Avro’ l’incasso ogni giorno?

Ottima domanda , la sicurezza ce la può dare solo il divino , naturalemnte è raro che un negozio ben posizionato con buon passaggio sia esso in una città o in un centro commerciale non riesca ad incassare , anche perchè nel punto vendita ci sono prodotti che vanno da 1 euro fino a 39 massimo e raramente se entrano persone queste non acquistano , abbiamo degli indicatori della rete che ci dicono che ogni 10 persone che entrano in un punto vendita almeno 6 acquistano  qaundo l’assortimento è ben bilanciato in termini di prezzi , offerte ed esposizione delle merci in ottica visual merchidising ,

Come posso calcolarlo?

L’incasso si calcola n° di clienti che entrano di questi che entrano una percentuale acquista , lo scontrino medio della rete è di € 12 ( c’è il punto vendita kikiamo che ha una media scontrini di € 20 che è quello più bravo  , come c’è quello che ha una media scontrino di € 5) quindi incasso = n° clienti che entrato 20 x la percentuale di trasformazione (60%) = 12 x scontrino medio € 12 = 144 € naturalmente i passaggi e gli ingressi nel punto vendita sono in funzione dell’ubicazioen fisica, le migliori performance si hanno sulle strade dove sono già presenti altri marchi noti in franchising .

La spedizione della merce è a carico mio? 

Si, la spedizione della merce è a carico dell’affiliato sono stati inseritinel contratto gli oneri a carico dell’affiliato in virtu’ di un ricarico medio annuo molto alto sempre il 100% garantito all’afiliata Kikiamo sul prezzo di costo del prodotto anche nei periodi di saldo che nel commercio moderno iniseme alle promozioni su 12 mesi di lavoro sono quasi 7. I costi di trasporto sono grazie all’elevato numero di spedizioni annuali con i nostri corrieri nazionali elevate e pertanto il costo non supera quasi mai i 10 euro a settimana per un valore massimo dei costi di spedizione di euro 40 al mese.

Ho un negozio di 50 mq l’investimento è sempre di € 13.800 ?

Come avrai potuto leggere nelle spiegazioni inviate e nei nostri videotutorial l’investimento a partire da euro 13.800 è per i negozi di 20 metri quadrati per negozi più grandi questo potrà subire degli aumenti ma nell’ordine di 1.000/2.000 euro mai in più. Infatti il banco casso per un negozio di 20 metri quadrati sarà sempre lo stesso di uno di 50 mq, le insegne anche i moduli in più potranno essere quelli sul perimetro o nelle aree centrali del punto vendita. Pertanto l’aumento in funzione della dimensione può essere nell’ordine di un max 20% in più per i negozi più grandi, c’è però da dire che più moduli espositivi ci sono più merce si può esporre maggiori sono le possibilità di vendita.

Devo versare fideiussioni per garantire la merce che mi date in conto vendita ?

Generalmente non richiediamo fideiussioni bancarie per i negozi di piccole dimensioni un ragionamento diverso va fatto per i negozi grandi e per quelli posizionati nei centri commerciali.

Pago le buste e le confezioni regalo ?

Si le buste e le confezioni regalo sono pagate al costo a carico dell’affiliato in base ai consumi effettivi. Naturalmente con il primo impianto fornito all’apertura sono consegnate dall’azienda una fornitura di buste e confezioni regalo in grado di soddisfare 2 mesi a pieno regime del punto vendita.

Qual è l’iter per aprire un negozio  ? 

Una volta che si è davvero convinti di aprire il punto vendita Kikiamo e si ha ricevuto l’ok dall’azienda per la posizione del negozio  , si effettua un incontro in sede per visitare l’azienda verificare i prodotti , verificare i sistemi , conoscere personalmente responsabilie  addetti all’organizzzione si inizia il percorso di apertura che in genere nei periodi normali è di 15gg lavorativi , durante questi 15gg l’architetto preparerà il progetto che condiviso con l’affiliato metterà in moto localemnte le maestranze per le opere murarie, pitturazioni, adeguamento locali, condizionamento , pitturazioni e contestualmente l’azienda degli arredi preparerà moduli , gondole, banco cassa,insegne e tutto il necessario . L’azienda software imposterà gli assortimenti, attiverà le licenze sia per il software di gestione vendite sia per lo shop on line dell’ affiliato , la logistica preparerà le merci . Una settimana prima dell’apertura  concordata verrà effettuata la formazione in sede in genere la si fà con pù affiliati in concomitanza , la formazione  è sugli argomenti di gestione software , tenchice di vendita , allestimento, preparazione pannelli bijoux, preparazione pannelli abbigliamento, procedure amminsitrative, gestione delle pubblicità .Fatta la formazione  la squadra kikiamo degli arredatori verrà a montare il punto vendita assieme ad un visual aziendale che verificherà l’acquisizione delle nozioni fornite in formazione ed assieme all’affiliato procederà all’allestimento delle merci sui pannelli espositivi in vetrina e in tutte le aree espositive del negozio.

Quanto dura la formazione iniziale ?

La formazione inziale è l’inizio di un percorso che inizia in sede e continua sul punto vendita viene fatta in modo fisico all’inizio ed attraverso l’invio di video tutorial periodici , su tutte le tamatiche del punto vendita , sugli aspetti imprenditoriali e sugli aspetti tecnici per una migliore organizzazione del punto vendita .

La merce in conto vendita la scelgo io o la scegliete voi?

La merce verrà scelta direttamente dall’affiliato attraverso una piattaforma web dedicata agli affiliati per la selezione dei prodotti ,  i quali in base alle vendite potranno riassortire il loro punto vendita . Le foto e le caratteristiche dei prodotti con i relativi prezzi possono essere viste a questo link http://kikiamobijoux.it/  . In genere il riassortimento viene fatto completamente dall’affiliato , vengono definiti dei plafound di vendita al raggiungimento dei quali l’affiliato dopo aver venduto i prodotti potrà riassortirli sulla piattaforma, nella fase di apertura invece poiché un punto vendita in start up  ha un valore di € 13/15000 con oltre 1.000 pezzi si potrà fare la scelta dei prodotti in sede al momento delle visite di formazione o alla firma degli accordi contrattuali .

Quanta merce avrò all’inizio per partire ? 

Al momento dell’apertura la logistica selezionerà circa 1300 pezzi composti da borse, abbigliamento , accessori, bjjoux e tutte le linee presenti in base al periodo di apertura per esempio se si aprirà nel periodo estivo ci sarà anche inserimento linea mare composta da costumi, vestitini, ciabattine  e cappelli, il valore della merce  che verrà inserita al momento dell’apertura sarà di circa € 13/15.000.

Come funziona con i resi ?

Periodicamente su segnalazione del software è possibile segnalare merce in giacenza presso il punto vendita con rotazione lenta , prima di effettuare dei resi in genere su tali tipi di prodotti vendono effettuate delle promozioni con delle percentuali di sconto molto elevate o combinando questi prodotti a rotazione lenta con vendite di altri . Fatto ciò qualora l’affiliato e il Resp. di sede verificano che anche così il prodotto non si vende si potrà richiedere prodotti di sostituzione resi . Tendenzialmente si cerca al fine di limitare spedizioni tra le sedi di creare con i prodotti a scarsa rotazione delle aree al’interno dei punti vendita iper promozionali o in outlet . Qualsi sempre questa strategia aiuta nell’evitare rimanenze finali di magazzino ed aiuta a vendere di più il punto vendita.

Quando la merce è in saldi la mia percentuale è sempre la stessa?

Si quando la merce è in saldi la percentuale per l’affiliato è uguale alla percentuale in periodi normali ossia il 50% comprensivo di iva  sul prezzo di vendita ossia facendo un esempio una collana che io vendo nel mio punto vendita kikiamo ad € 10 dopo averla venduta la pago € 4.20 + iva ( la pago la metà del prezzo di vendita ) ; se la stessa collana va in saldi al 50% ossia la venderò ad € 5 la pagherò dopo averla vendita € 2.50 iva compresa , questo vuol dire che la mia percentuale resta inalterata anche durante i saldi lo stesso discorso vale per promozioni con percentuali di sconto che vanno dal 20% al 50% organizzate durante l’anno negli eventi o nelle vendite promozionali.

Devo pagare fee d’ingresso o royalties mensili ?

No , non è previsto nessun versamento di fee d’ingresso nè  tanto-meno di royalties mensili da pagare durante l’attività. Tutto ciò che serve all’apertura del negozio acquistata dall’affiliato sarà di sua esclusiva proprietà.

Posso creare un negozio più specializzato sulla bijoutteria piuttosto che sull’abbigliamento ? 

Certo, il negozi può essere specializzato più sulla bijoutteria che sull’abbigliamento o viceversa o addirittura più sulle borse, questo dipende molto dalle vendite del punto vendita, in quanto se l’affiliato nel suo negozio vende più borse  rispetto all’abbigliamento e la sua clientela richiede un maggior numero di borse, può decidere di riassortire il negozio con più borse anziché  l’abbigliamento.

A quanto ammontano i costi di spedizioni della merce ?

I costi di spedizione della merce ammontano ad € 9 comprensivo di iva , per ogni spedizione

Quante spedizioni mediamente si effettuano per il punto vendita ? 

 Mediamente un punto vendita  riesce ad effettuare almeno un paio di spedizioni settimanali

Quali sono i periodo migliori per aprire ? 

I periodi migliori per aprire un punto vendita Kikiamo sono  quelli non in saldi anche perchè per garantire una reciproca redditività sia dell’affiliante che dell’affiliato è necessario partire in periodi non in saldo  tipo da  Marzo a Giugno e da Settembre a Dicembre

Hanno chiuso punti vendita con la crisi ?

Si , bisogna in tutta sincerità e onestà dire che la crisi ha selezionato quelli che sono i migliori profili e le migliori location . Si può senza dubbio dire che l’80 % di punti vendita gestiti da uomini hanno chiuso e questo perchè i punti vendita kikiamo sono negozi di piccole dimensioni dove si crea una relazione quasi intima con le clienti che vedono nell’interlocutrice femminile la figura più adatta a creare quel rapporto
“confidenziale”. C’è da dire che se è vero che la crisi ha selezionato le migliori imprenditrici ha anche aperto le porte a tante donne che hanno trovato ottime opportunità di insediamento commerciale a dei prezzi di locazione che fino a qualche tempo fa erano assolutamente impensabili . Sono tante le persone che in questi momenti riescono a trovare locali ben posizionati con metrature che vanno dai 20 ai 50 mq in zone a forte flusso pedonale con dei canoni di locazione anche inferiori ai 1-000 € mensili anche in bacini ed in provincie con un numero di abitanti superiore ai 30.000.

Quali sono i migliori negozi ? 

I migliori negozi da un punto di vista dell’affilaito sono quelli che riescono ad esprimere una redditività interessante , sono negozi che fatturato ogni giorno più di 200 € ed hanno dei canoni di locazione entro i 1.000 €. Sono senza dubbio negozi gestiti da donne e sono senza dubbio negozi nelle provincie. Questo perché nelle province Italiane la specializzazione è meno accentuata rispetto alle grandi città , se pensiamo a città come Milano, Roma, Firenze, Torino, Napoli, Palermo, Catania, e pensiamo ad un punto vendita kikiamo, pensiamo anche a dei canoni di locazione molto alti, dove alla fine la redditività se l’assicura maggiormente il proprietario dell’immobile l’azienda e difficilmente l’affiliato se non quando lavora in prima persona. Viceversa nelle province con un impegno in prima persona e con un canone di locazione in linea riescono ad assicurare una discreta redditività ed un ottimo ritorno sull’investimento iniziale.

Posso ottenere un guadagno significativo da questa attività ? 

Sicuramente con la gestione di un negozio Kikiamo non ti arricchirai ma se è il settore che ti appassiona e hai i requisiti personali quali proattività, spirito d’iniziativa, perseveranza, determinazione ed ottime capacità realzionali, potrai creare un reddito personale che soddisfi le tue esigenze. Naturalmente c’è da riflettere che se avessimo trovato con un investimento di € 13.800 la migliore soluzione per il livello di disoccupazione in Italia il Ministro dell’Economia ci avrebbe senz’altro contattati per risolvere i problemi in Italia .

Che tipo di location devo ricercare ? 

La location da ricercare deve essere posizionata su una strada principale  con un forte passaggio pedonale , con una metratura da 20mq a 60 mq, con un costo di fitto massimo di € 1400 mensili. Inoltre sarebbe opportuno  individuare un locale in ottime condizioni in modo da non avere grossi costi di ristrutturazione inziale. E’ sempre più facile trovare sulle stradi principali azenzie immobiliari che si spostano , sigarette elettroniche o settori in discesa che lasciano i punti vendita già con ottime finiture.

 

Oltre ai 13800 euro…quali sono poi le spesero reali da sostenere al mese da parte mia…ed indicativamente riuscirò a portare a casa uno stipendio??? Anche perché nn so se il gioco vale la candela visto che comunque io ora i miei 1500 euro al mese li porto a casa ed ho un lavoro a tempo indeterminato….!!! In un’azienda sicura…mi blocca poi pensando i anche il fatto di avere una figlia di 10 anni che devo ancora gestire tra orari scuola e sport….

Domanda ricevuta dalla sig.ra  Antonella
In un attività d’impresa si distinguono i costi di investimento e i costi di gestione , per quanto riguarda kikiamo i costi d’investimento sono € 13.800 naturalmente a questi devi aggiungere l’eventuale ristrutturazione al negozio, gli affitti anticipati , ed eventuali tasse iniziali costituzione della società  o ditta e adempimenti burocratici, quello che hai letto nel contratto fa riferimento ai costi della merce che pagherai dopo aver venduto ed incassato regolarmente i corrispettivi dai clienti . Per quanto riguarda la scelta di cambiare considerata la buona retribuzione che hai e il fatto di essere mamma è una valutazione strettamente personale , se ti piace il tuo lavoro e considerando i tempi che corrono il rischio da valutare comunque va messo sulla bilancia rispetto a solidità dell’azienda, piacere del lavoro attuale, tempo dedicato alla figlia , c’è da dire peraltro che anche con un negozio il tempo dedicato ai figli non si riduce rispetto ad una normale attività di lavoratore dipendente, anzi qualche volta aumenta a scapito del tempo personale e sicuramente il sabato e qualche volta la domenica si lavora anche è una giornata di maggiore incasso . Noi lavoriamo circa 8 ore al giorno quasi l’80% di una giornata , qundi se il lavori che svolgi ti piace continua a svolgerlo.

Ho 45 anni è discriminante l’età per aprire?
No anzi le migliori affiliate in termini gestionali naturalmente sono quelle donne che hanno un’età compresa tra i 40 e i 50 anni, magari hanno i figli grandi e possono dedicarsi al lavoro dopo avere dedicato tempo alla crescita dei propri figli. Questo è un valore aggiunto alla gestione perchè si lavora per la famiglia e si focalizzano gli sforzi ulle giornate lavorative

Lascia un commento qui ora

Please enter your comment!
Please enter your name here